Seleziona una pagina

I nuovi dettagli.

All’inizio di questo 2020 nessuno si sarebbe mai aspettato che ci stavamo per imbattere in uno dei periodi più bui della storia italiana.

Come ben sappiamo la nostra nazione così come le altre sta combattendo quotidianamente contro questo virus conosciuto come Covid-19 che nel giro di un mese ha messo in ginocchio l’Italia più specificamente la regione Lombardia che é diventata il focolai del virus.

Ci sono state e ci sono tutt’oggi molte persone che stanno morendo a causa del virus,anche medici che purtroppo non avendo gli strumenti per proteggersi e combattendo in prima linea il virus venendo a contatto con le tantissime persone contagiate che ogni giorno arrivano in ospedale, trovano la morte come possiamo notare dai dati statistici.

Attualmente l’unico strumento che conosciamo per contenere il contagio é quello di restare a casa ed evitare assembramenti in strada,come da decreto che pochi giorni fa il nostro premier Giuseppe Conte ha emanato.In questi giorni però dopo un mese di quarantena i dati ci danno alcuni segnali di speranza,proprio in questi giorni l’AIFA (l’agenzia italiana del farmaco) ha dato  il loro consenso per sperimentare un nuovo farmaco che é stato usato anche a Wuhan (epicentro in cui si é sviluppato il virus per poi espandersi in tutta l’Europa) con lievi effetti positivi sui pazienti.Il presidente della regione Lombardia,Attilio Fontana attraverso la solita conferenza serale con il capo della protezione civile ha dichiarato che il medicinale dovrà prima essere studiato approfonditamente dai nostri medici e scienziati,per poi cercare di prendere in considerazione l’amministrazione del farmaco.Anche qui a Napoli specificamente all’ospedale Pascale , si sta sperimentando un nuovo farmaco chiamato “tocilizumab”.

In questi giorni più volte anche in tv é intervenuto il dottore Ascierto che insieme alla sua squadra sta sperimentando il farmaco,somministrandolo alle persone affette dal virus e che si trovano in terapia intensiva,avendo anche dei positivi risultati.Addirittura in questi giorni anche la notissima testata giornalistica americana il “New York Times” ci ha elogiato,per l’efficacia che sta dimostrando questo farmaco.

Diciamo che questa sarebbe un’altra piccola lucina di speranza che si accende e che ci fa notare seppur in lontananza una luce lungo un tunnel. A noi cittadini non ci resta che rispettare le normative imposte dal decreto,ed essere pazienti,prima o poi ce la faremo.

Andrà tutto bene!

Concludo rimarcando nuovamente l’importanza di restare a casa soprattutto in questo periodo in cui stiamo notando dei risultati positivi,dobbiamo restare più uniti che mai.
Restiamo a casa, solo così possiamo farcela.